Mag 20, 2015 - opinioni, Politica    No Comments

CHI SONO, PERCHÉ MI CANDIDO.

Nigro MicheleMi presento:

“Ciao a tutti. Sono Michele Nigro, ho 60 anni e vivo a Origgio da 30 anni.

Sono nato a Laterza, in provincia di Taranto,  dove ho vissuto fino a 14 anni. Nel ottobre del 1968 sono arrivato a Milano e per diciotto mesi ho frequentato un corso di addestramento professionale. Ho cominciato a lavorare nel maggio del 1970. Ho completato il ciclo scolastico, diploma di disegno meccanico, frequentando le scuole serali, questo mi ha fornito gli elementi utili per acquisire professionalità e permettermi di svolgere mansioni sempre più qualificate; per ultimo ho lavorato, presso una nota multinazionale statunitense,  come Progettista e Assistente Clienti nel settore dei serramenti e facciate continue in alluminio. Sono pensionato dall’ottobre del 2011.

Ho sempre seguito le vicende politiche, sia nazionali che locali; mi sono impegnato perché credo sia bello far parte di una comunità. Ho vissuto a Parabiago dal 1971 al 1985; per dieci anni ho fatto politica e per tre anni sono stato Consigliere Comunale; dal 1980 al 1984 ho ricoperto il ruolo di Segretario del circolo del Partito Comunista Italiano di Parabiago.

Dopo un lungo periodo, in cui l’impegno professionale è stato prevalente, ho ripreso ad occuparmi di Politica con maggiore energia; dal 2013 sono Segretario del circolo di Origgio del Partito Democratico. Sono presente sui social con una pagina su Facebook XOriggio e un blog XOriggio dove riporto il mio punto di vista sui vari temi di attualità; inoltre sul blog errando,errando tratto argomenti che riguardano la sfera più intima, il mio privato senza scadere nel personalismo.

Sono sempre stato iscritto al sindacato, FIOM quando lavoravo, SPI ora che sono pensionato.

Sono iscritto all’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia; sono antifascista!

Da quando seguo, 2009, regolamentare le vicende politiche di Origgio, oltre che aver seguito quanto fatto dall’Amministrazione uscente, (non voglio dare un giudizio, saranno i cittadini con il loro voto a darlo il 31 maggio), segnalo alcuni fatti a cui ritengo aver dato un contributo di sensibilizzazione importante.

Nel 2011 sono stato tra gli attivisti di Origgio che hanno sostenuto il referendum contro la privatizzazione dell’Acqua. Sono stato tra i primi a chiedere di realizzare, anche ad Origgio, la “Casa dell’Acqua”.  Sono tanti gli anni che chiediamo di rivedere la viabilità del centro di Origgio: senso unico in via Dante, 30 Km/h, etc. nessuno degli Amministratori passati/attuali ha messo mano a questo problema. La Piazza dell’Immacolata finalmente non ha più il muro di lamiere che la rendevano la più brutta del circondario, ma ancora non si capisce perché non si riesce a completare la villa Borletti e dotare Origgio di un centro urbano rigenerato, arredato per essere meglio usufruito dai cittadini.

Nel 2014 ho promosso una petizione per chiedere al Comune di Origgio di predisporre delle aree dedicate ai cani; sono state raccolte oltre 250 firme, il risultato di investire e sensibilizzare gli Amministratori  su questo tema è stato raggiunto. Una piccola area è già stata recintata e dedicata ai cani, anche se ci sono ancora alcuni interventi da fare per renderla veramente utile allo scopo.

Mi propongo di dare il mio contributo a riformare il modo di amministrare Origgio, aprendo ai cittadini e alle realtà produttive e associative operanti sul territorio mediante l’istituzione di consulte e commissioni comunali capaci di coinvolgere i cittadini nelle scelte decisionali.

La democrazia partecipativa è ormai parte integrante del modello europeo di società. Il Trattato di Lisbona sancisce la complementarità tra democrazia rappresentativa e democrazia partecipativa. Conferisce ai cittadini «il diritto di partecipare alla vita democratica dell’Unione», e, precisando che «le decisioni sono prese nella maniera il più possibile aperta e vicina ai cittadini».

Queste sono le motivazioni che mi hanno portato a candidarmi al Consiglio Comunale di Origgio nella lista “Origgio Democratica” e sostenere il candidato Sindaco Domenico Ambrosini.

Responsabilità, Trasparenza e Partecipazione sono i principi che mi guideranno.

… mi sono preso le mie responsabilità per dare il migliore contributo possibile; voglio contribuire a rendere Origgio più viva, più bella, più attenta, più dinamica e sono fermamente convinto che per raggiungere questi ambiziosi obiettivi ci voglia tanto impegno, cuore e cervello più che risorse economiche.

Quindi tutti insieme con Domenico Ambrosini sindaco per Origgio!

Scarica il pdf del Programma elettorale 2015-2020 di Origgio Democratica.

Nigro Michele

Mar 31, 2015 - opinioni    No Comments

AGENDO: La newsletter del PD di Origgio e Insieme per Origgio (n°11 marzo 2015)

DOMENICA 31 MAGGIO 2015 ELEZIONI AMMINISTRATIVE.

Con decreto firmato il 19 marzo, il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha fissato la data per lo svolgimento del turno annuale ordinario di elezioni amministrative nelle regioni a statuto ordinario.

Si voterà domenica 31 maggio 2015 e l’eventuale turno di ballottaggio avrà luogo domenica 14 giugno.

(1) IL SINDACO RISPONDE!

Le risposte del candidato Sindaco Domenico Ambrosini alle domande di una nostra concittadina.

IL GEMELLAGGIO.

Alla base di una convivenza pacifica tra comunità, società e popoli vi è la conoscenza reciproca. Tutto ciò che è sconosciuto, indefinito, avvolto da una cortina di nebbia incute timore, circospezione, sospetto.

Nell’ambito dei rapporti interpersonali questa condizione impedisce l’instaurazione di legami, con la conseguenza di minare la convivenza tra le persone.

VARESE PROVINCIA: LA “BUONA” AMMINISTRAZIONE LEGHISTA LASCIA 50 MILIONI DI BUCO!

Vent’anni di propaganda leghista in provincia di Varese si sgretolano di fronte ai numeri impietosi del bilancio della nostra Provincia, che svelano una gestione irresponsabile dell’ente da parte del leghista Dario Galli, prima presidente e poi commissario. In seguito alla verifica degli equilibri del bilancio 2014 operata dalla maggioranza, guidata dal PD,  che da ottobre governa l’ente varesino, è emerso questo: su un bilancio complessivo di 100 milioni di euro, tra residui attivi inesistenti e residui passivi non riportati da chi ci ha preceduti, ne mancano all’appello circa 50.

Buona lettura.

Scarica il documento in formato pdf al link: AGENDO: n°11 marzo 2015

Feb 25, 2015 - opinioni    No Comments

AGENDO: La newsletter del PD di Origgio e Insieme per Origgio (n°10 febbraio 2015)

DOMENICA 1 MARZO: UNA GIORNATA DI CONSULTAZIONE E TESSERAMENTO.

Durante la giornata di domenica 1 marzo, nel seggio allestito nella sede del Circolo di Origgio, aperto dalle 9,00 alle 12,00 in via Dante, 105, oltre a votare rispetto a quale idea di enti locali mettere in campo, sarà possibile fare la tessera del 2015. Un’ottima occasione per raccogliere le idee e le proposte dei cittadini. La consultazione è aperta e gratuita; tutti i cittadini possono partecipare e  rispondere al questionario. Unico obbligo sarà quello di firmare il consenso al trattamento dei dati personali raccolti al seggio.

Per la nostra gente, …

… le bellissime parole conclusive del messaggio che il neo Presidente Mattarella ha rivolto al Parlamento, e quindi a tutti gli italiani, in occasione del suo insediamento.

 VILLA BORLETTI: UNA STORIA INFINITA.

Sono trascorsi solo sei mesi da quando sul nostro foglio, AGENDO: n°06  del settembre 2014,  scrivevamo alcune nostre considerazioni sulla Villa Borletti. In quella occasione si sottolineava la necessità di una sistemazione definitiva del Parco e il completamento dell’edificio che dà sulla Piazza Immacolata. Come possono vedere i cittadini, si sta lavorando sul Parco, mentre il resto è ancora come prima. Cosa è successo per farci scrivere nel titolo “STORIA INFINITA”?

IL SINDACO RISPONDE.

Attraverso il servizio “Il Sindaco Risponde” i cittadini possono scrivere al Sindaco e ottenere delle risposte inviate privatamente alla propria e-mail entro trenta giorni. Riteniamo importante l’attivazione di un servizio di comunicazione diretta con il candidato Sindaco per ciò che riguarda le sue finalità: scambio di idee, ricerca di suggerimenti, desiderio di partecipazione alla vita del Comune. Un primo passo verso la e-democracy.

QUALCHE DOMANDA AL CANDIDATO SINDACO.

CHI È DOMENICO AMBROSINI.  Una candidatura al servizio dei giovani per costruire una nuova classe dirigente, si può riassumere così la scelta Ambrosini di scendere in campo alle prossime elezioni amministrative. Assessore all’ambiente e servizi sociali e successivamente Vicesindaco del Comune di Origgio negli 90. Ambrosini sarà sostenuto dalla lista civica “Insieme per Origgio” e dal Partito Democratico, ma ci tiene a chiarire che la sua coalizione raggrupperà varie anime

DOMENICA OTTO MARZO.

Origgio Democratica sarà in Piazza della Immacolata, con il gazebo per distribuire materiale di propaganda e omaggiare di un rametto di mimosa le signore che verranno a trovarci

Buona lettura.

Scarica il documento in formato pdf al link: AGENDO n°10 febbraio 2015

Michele Nigro

Pagine:«1234567...15»