Dic 24, 2009 - opinioni    No Comments

Gestione delle risorse e controllo demografico.

UccelliLa sfida ambientale diventa occasione per la tutela e la conservazione del territorio e delle risorse naturali a partire dal controllo demografico, dall’agricoltura come opportunità di innovazione produttiva, di uso razionale dell’energia, di valorizzazione del territorio, di riqualificazione urbana, di politiche industriali.

 Con gli attuali tassi di crescita della popolazione, dell’inquinamento e dello sfruttamento delle risorse i limiti dello sviluppo su questo pianeta saranno raggiunti entro “pochi” anni. L’incremento delle emissioni di anidride carbonica sta facendo innalzare la temperatura della terra e questo provocherà mutamenti climatici dalle conseguenze catastrofiche.

È necessario modificare i tassi di sviluppo, non è possibile gestire l’economia solamente prevedendo una eterna crescita occorre gestire democraticamente un periodo  di sobrietà e giungere ad una condizione di stabilità ecologica ed economica, sostenibile anche nel lontano futuro. Lo stato di equilibrio globale dovrebbe essere progettato in modo che le necessità di ciascuna persona sulla terra siano soddisfatte, e ciascuno abbia uguali opportunità di realizzare il proprio potenziale umano.

Occorre riprendere  le teorie sulla crescita demografica, attualizzandole, e sostenere il ricorso al controllo delle nascite per impedire l’impoverimento dell’umanità; i crescenti bisogni della società non si riesce più a soddisfarli con un crescente potere di invenzione della mente umana.

Oggi è necessario prendere consapevolezza che il Capitalismo non è il modello in assoluto migliore degli altri. Il “fallimento” del neoliberismo e la conseguente attuale crisi finanziaria ci porta a pensare ad un nuovo modello in cui il ruolo dello Stato sarà certamente più centrale.

Gestione delle risorse e controllo demografico.ultima modifica: 2009-12-24T12:06:52+01:00da fumet
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento