Giu 9, 2011 - opinioni    No Comments

Un mercoledì al cinema.

Punto di vistaLo scorso 8 giugno non trovando di mio gradimento i programmi trasmessi in televisione sono andato ad assistere alla seduta del Consiglio Comunale. La presenza di un pubblico più numeroso del solito a qualcuno ha dato la sensazione di assistere alla proiezione di un nuovo film. Io ho avuto la sensazione di assistere ad un’opera teatrale con colpo di scena e quasi finale effetto. La trama:
Primo Tempo; durata tre quarti d’ora circa, si dibatte una mozione io cui si chiede se è stata rispettata la convenzione del 2010 richiamata da delibera di giunta, in cui venivano richiamati alcuni adempimenti che i contraenti erano tenuti a rispettare. L’Amministrazione ha sostenuto che nulla è stato disatteso, l’Opposizione ha ribadito che ci sono state manchevolezze e deroghe alla convenzione. Alla fine “sfiniti” il voto ha sancito che la “Maggioranza” ha quasi sempre ragione.
Secondo Tempo;durata  altri tre quarti d’ora. La mozione è diventata una interpellanza, è sempre lo stesso documento la convenzione del 2010 tema della discussione. Dopo ampia discussione, le stesse cose dette nel primo tempo, il Sindaco legge la parte del documento, la convenzione, in questione e qui si verifica il colpo di scena, il documento con i suoi contenuti su cui ci si è scontrati per quasi due ore non sono gli stessi. La delibera richiama la convenzione del 2010 ma allegata ne aveva una nuova  convenzione in cui l’oggetto della discussione non c’è più.
Tanto rumore per “nulla” ?
Il nulla è ciò che ho capito io.
Il rumore è il prodotto di tante parole in libertà in cui la “maggioranza” che amministra Origgio è brava.
THE END

Un mercoledì al cinema.ultima modifica: 2011-06-09T12:06:59+02:00da fumet
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento