Gen 25, 2014 - opinioni    No Comments

QUASI UN’INGANNO.

Molte Amministrazioni comunali millantano, vantano di applicare l’addizionale IRPEF comunale con equità e moderazione, non è così! La quota esente, quando prevista, non vale per tutti, ma solo per una parte di cittadini. Così avviene anche Origgio:

140124_Addizionale IRPEF

L’aliquota applicata ad Origgio è dello 0,5%. È vero che sono esentati i cittadini che percepiscono fino ad 8000 euro, ma si tace che a chi dichiara un reddito anche se maggiore di un euro, l’addizionale è calcolata applicando l’aliquota dello 0.50% al reddito complessivo determinato ai fini dell’imposta IRPEF.

Un’altro “regalo” del Governo Berlusconi – Tremonti, “quelli che non mettono le mani nelle tasche degl’italiani”. Infatti è con la legge del 14 settembre 2011, n. 148 hanno delegato i Comuni a farlo scrivendo: «Per assicurare la razionalità del sistema tributario nel suo complesso e la salvaguardia dei criteri di progressività cui il sistema medesimo è informato, i comuni possono stabilire aliquote dell’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche differenziate esclusivamente in relazione agli scaglioni di reddito corrispondenti a quelli stabiliti dalla legge statale. Resta fermo che la soglia di esenzione di cui al comma 3-bis dell’articolo 1 del decreto legislativo 28 settembre 1998, n. 360, e’ stabilita unicamente in ragione del possesso di specifici requisiti reddituali e deve essere intesa come limite di reddito al di sotto del quale l’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche non e’ dovuta e, nel caso di superamento del suddetto limite, la stessa si applica al reddito complessivo»

… e l’Amministrazione Comunale ad Origgio questo ha fatto, ma non bisogna dirlo!

Infatti il Regolamento per la disciplina dell’addizionale comunale all’I.R.P.E.F. del Comune di Origgio all’art. 7 – ESENZIONE – al comma 1 e 2 prevede:

  1. L’addizionale non è dovuta se il reddito complessivo determinato ai fini dell’imposta sul reddito delle persone fisiche è inferiore o uguale ad euro 8.000,00 (euro ottomila).
  2. Se il reddito complessivo di cui all’articolo 5, comma 2, supera la soglia di esenzione,l’addizionale è calcolata applicando l’aliquota al reddito imponibile complessivo. 

Considerato che la legge consente che: “i comuni possono stabilire aliquote dell’addizionale comunale all’imposta sul reddito delle persone fisiche differenziate esclusivamente in relazione agli scaglioni di reddito corrispondenti a quelli stabiliti dalla legge statale.” Le aliquote e gli scaglioni di reddito sono:

140124_IRPEF nazionale Sarebbe stato opportuno proporre aliquote differenziate (progressivamente più alte con l’aumentare dello scaglione di reddito), per dare un sconto, seppur minimo, alle fasce di reddito più basse, ottenendo una soglia di quasi esenzione per tutti i contribuenti, a parità di gettito per il Bilancio Comunale. 

Tabella IRPEFMa tutto questo, forse è improponibile ad Origgio!

TROPPO DIFFICILE!

QUASI UN’INGANNO.ultima modifica: 2014-01-25T17:08:32+01:00da fumet
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento