Set 4, 2011 - opinioni    No Comments

Ridistribuire il lavoro.

Ridurre l’orario di lavoro settimanale a 35 ore.

quarto_stato_ok1Occorre una ridistribuzione del lavoro ripensiamo ai Contratti di solidarietà, alla riduzione di orario, alla riduzione degli straordinari, etc.

  • Ai lavoratori compensazione con innalzamento della quota esente dell’IRPEF
  • Ai datori di lavoro riducendo la quota IRAP
    • L’obiettivo del contratto espansivo è quello di incrementare l’occupazione aziendale mediante programmata riduzione dell’orario di lavoro e della retribuzione. Al datore di lavoro che, a seguito della stipulazione di un contratto collettivo aziendale, proceda all’assunzione a tempo indeterminato di nuovo personale, vengono riconosciuti particolari benefici.
    • Il lavoratore usufruisce, fino a 24 mesi, di una integrazione salariale a carico della Cassa integrazione guadagni, nella misura del 60% della retribuzione perduta (prima del ’96 era al 50%) a seguito della riduzione d’orario. Per il Mezzogiorno il parametro tempo sale a 36 mesi.
Ridistribuire il lavoro.ultima modifica: 2011-09-04T18:14:44+02:00da fumet
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento