Dic 17, 2010 - opinioni    No Comments

Venerdì 17.

PupazzoÈ da giorni che è prevista la nevicata odierna! Le basse temperature del periodo non promettevano niente di buono!Credo che non erano previste quantità di neve per far intervenire gli “spazzaneve”; ma era prevedibile la necessità dell’impiego dei mezzi “spargisale”. Sono le 12,30 e non ho visto nessun mezzo spargisale all’opera; le strade sono impraticabili, anche la via principale di Origgio, via Dante, a cui occorre senz’altro dedicare una maggiore attenzione è in condizioni critiche. Non voglio pensare che i ritardi siano dovuto al fatto che la regione Lombardia ha reso obbligatorio le catene a bordo o le gomme da neve sugli autoveicoli; questo non scarica da ogni responsabilità l’Amministrazione Comunale. Io voglio ricordare che oltre alle auto ci sono i pedoni, le decine e decine di cittadini che quotidianamente si muovono per il centro di Origgio e che devono poterlo fare in completa sicurezza.

Che non vi venga in mente di emanare, per i pedoni, una ordinanza in cui rendere obbligatorio gli scarponi chiodati in caso di neve o ghiaccio, per far si che siano i cittadini gli unici responsabili; a me pare che l’Amministrazione comunale di Origgio è ispirata dal “principio” che i cittadini devono solo pagare e non aspettarsi niente!

Perché altre volte la prevenzione è stata fatta e questa volta si è ritardato l’intera mattinata per intervenire?

Per scaramanzia oggi, venerdì 17, il sale si sarebbe dovuto spargere a prescindere.

———————————————————————————————————-

A tale proposito pubblico un post a suo tempo non divulgato:

Origgio; 26 Gennaio 2010

Prevenzione o Scaramanzia?

… mi sono domandato per quali motivi la scorsa notte le strade “principali” di Origgio, i marciapiedi, la piazza, sono state cosparse di sale in maniera tanto accurata.

Nelle previsioni del tempo della serata, seguite seppur in maniera “distratta”, non si è fatto cenno a nessun allerta meteo o a situazioni di una certa eccezionalità in arrivo.Infatti il riscontro fatto questa mattina è che siamo in una giornata invernale quasi “mite”, sicuramente nella media stagionale. Per tutto questo le domande sorgono spontanee:

1.       … è stata prevenzione? A quale servizio meteo fa riferimento il Comune di Origgio?

2.       … è stata scaramanzia? Quale rito propiziatorio è stato celebrato?

3.       Quanto è costata, ai Cittadini di Origgio, questo spargimento di sale?

Sono “stanco” dei  tanti allarmi “FALSI ALLARMI”, ( pandemie influenzali, allarmi meteo “generalizzati”, allarme terrorismo non sempre “giustificati”, etc.)  e dei tanti DISASTRI, (Favara, Messina, Ischia, L’Aquila, Viareggio, etc.), dovuti alla mancanza di una “PREVENZIONE SERIA“.

P.S. Questa mattina ho visto a l’opera la spazzatrice! Mi sono chiesto se stava raccogliendo il sale sparso ieri sera!

Venerdì 17.ultima modifica: 2010-12-17T10:50:35+01:00da fumet
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento